Aprire un B&B: le regole principali da rispettare
Data: 19 settembre 2016
|
Scritto da:

Per aprire un B&B bisogna essere residenti nell’abitazione in cui si vuole svolgere l’attività, vanno previsti normalmente 90 giorni di interruzione ogni anno,possono essere destinate ad alloggio solo 3 stanze e massimo 6 posti letto, va servita la colazione.

Le dotazioni minime da rispettare riguardano principalmente il rispetto delle normative edilizie ed igienico sanitarie. (Superficie e dotazioni delle camere, conformità degli impianti, dimensione delle finestre, etc).

Una importante sentenza del 2008 della Corte Costituzionale ha stabilito che l’attività di B&B non può essere subordinata al permesso del condominio.

L’attività di B&B esercitata in modo occasionale non comporta l’apertura di Partita IVA. L’unica tassazione è quella a fini IRPEF. IL proprietario deve rilasciare una semplice ricevuta non fiscale.

Rivolgiti a degli esperti

Hai bisogno di consigli per aprire il B&B? Vuoi sapere se il tuo immobile (appartamento, villa, casale) può ospitare questa attività? Non sai se investire in un B&B o in un affittacamere? Contattaci ed ottieni una risposta alle tue domande.

Alessandro

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *